Sei il benvenuto, in questo blog troverai numerosi documentari che hanno come unico scopo la ricerca della verità. Ti invito a consultarli liberamente ed a commentarli: buona visione.
Attenzione: i documentari proposti in streaming sono sempre attivi, se alcuni risultassero invece non attivi, non funzionanti o del tutto invisibili potrebbe essere necessario cambiare i DNS, per sapere come fare clicca qui sotto.

Per vedere i documentari con la pubblicità basta cliccare su "Close ad and continue as Free User" e poi su "Start the video" chiudendo i pop-up che si apriranno. Sono certo che capirete che questo mi permette di mantenere i video on-line gratuitamente. Consiglio l'uso del componente aggiuntivo Adblock Plus o similare che vi permetterà di togliere automaticamente tutta la pubblicità. I documentari sono tutti disponibili per il download gratuito, basta cliccare sul pulsante.

giovedì 12 dicembre 2013

Blackfish

A qualche anno da “The cove”, che parla della triste sorte dei delfini costretti a trascorrere l’esistenza in un ambiente per loro del tutto innaturale, questa volta voglio proporre un altro toccante documentario sulle famose orche assassine, i blackfish. In realtà non c’è niente di più sbagliato del nomignolo che è stato loro attribuito, infatti le orche in natura non hanno mai attaccato l’uomo così lontano dai loro interessi. Anche in questo caso si tratta di animali estremamente intelligenti che possiedono addirittura una parte del cervello che noi non abbiamo, una parte dedicata all’emotività, ai sentimenti. Le orche sono animali estremamente socievoli, in grado di parlare tra loro con un linguaggio complesso addirittura differente da famiglia a famiglia ma non per questo l’uomo si è fatto scrupoli. Rubate ai propri genitori, costrette in spazi angusti ed innaturali, costrette a subire comandi in cambio del cibo, costrette a vivere come in prigione in un modo che le porta a diventare aggressive tra loro e con l’uomo le orche degli acquari hanno un’aspettativa di vita di 40 anni in meno rispetto a quelle in natura. Impossibile non provare compassione per questi incredibili animali che meritano la libertà quanto l’uomo ma sono costretti a vivere contronatura come fenomeni da baraccone, malati, feriti e depressi. Un documentario dedicato a chi davvero ama gli animali.


0 commenti:

Posta un commento