Sei il benvenuto, in questo blog troverai numerosi documentari che hanno come unico scopo la ricerca della verità. Ti invito a consultarli liberamente ed a commentarli: buona visione.
Attenzione: i documentari sono tutti disponibili per il download gratuito, basta cliccare sul pulsante. Se occorresse cambiare i DNS clicca sul pulsante qui sotto per sapere come fare.

giovedì 29 novembre 2012

Krishnamurti 2 Noi Siamo Il Mondo

“Quando ti consideri un indiano o un musulmano, o un cristiano o un europeo o qualunque altra cosa stai facendo una violenza. Lo vedi il motivo percui stai compiendo una violenza? Perchè stai separando te stesso dal resto dell'umanità. Quando ti separi dagli altri con il credo, la nazionalità, la tradizione, questo porta alla violenza. Così, un uomo che cerca di capire la violenza non deve appartenere a nessuna nazione, a nessuna religione, a nessun partito politico o gruppo del sistema. Egli è occupato dalla totale comprensione dell'umanità” Jiddu Krishnamurti. Questo è il secondo dei documentari dedicati al pensiero di Krishnamurti.


giovedì 22 novembre 2012

Krishnamurti 1 Il Risveglio Dell'Intelligenza

“C'è una rivoluzione che dobbiamo fare se vogliamo sottrarci all'angoscia, ai conflitti e alle frustrazioni in cui siamo afferrati. Questa rivoluzione deve cominciare non con le teorie e le ideologie, ma con una radicale trasformazione della nostra mente.” Questo è il nocciolo del pensiero di Jiddu Krishnamurti, filosofo nato in India nel 1909 divenuto capo dell'Ordine della Stella d'Oriente a soli 16 anni. Amava dialogare con chiunque lo raggiungesse ai suoi ritrovi ed ha cercato di trasmettere per tutta la vita la convinzione che l'uomo debba essere libero da qualunque dogma, paura, condizionamento ed imposizione religiosa e possa raggiungere la libertà solamente attraverso una rinascita mentale.


giovedì 15 novembre 2012

Segretezza (Secrecy)

Negli Stati Uniti ed in larga parte anche da noi la segretezza investe ogni campo della gestione pubblica, ogni settore ha dati sensibili da non divulgare ma riguarda soprattutto la difesa e l'intelligence nei quali viene applicata per proteggere le informazioni riguardo i brevetti, la detenzione dei prigionieri, la pianificazione e la strategia offensiva in campo di guerra, gli obiettivi militari e la logistica. Nel corso del tempo ha avuto un ruolo sempre maggiore ma è dall'attacco alle torri gemelle che è diventata una gabbia invisibile capace di stendere un velo di oscurità in grado di impedire la consultazione anche dei documenti che in precedenza non erano ritenuti importanti. Ma è davvero riuscita ad abbassare il livello di vulnerabilità dell'occidente oppure rappresenta solo un ulteriore ostacolo verso la libertà? E' lecito nascondere le informazioni ai veri sovrani dello stato, i cittadini? Quanto può spingersi avanti senza che diventi un'arma capace di annullare la democrazia che essa stessa vorrebbe salvaguardare? Quanto può interferire con gli altri stati prima di diventare uno strumento offensivo?


giovedì 1 novembre 2012

911 Press For Truth

La versione ufficiale dell'attacco alle torri gemelle dice che l'atto terroristico è stato compiuto da un commando perfettamente addestrato che non ha lasciato nulla al caso e gli Stati Uniti non hanno potuto fare nulla se non soccorrere le vittime ma per le mogli di alcuni di esse questa spiegazione non è stata sufficente. Queste vedove non si sono fatte travolgere dal dolore, si sono organizzate, hanno studiato le carte e gli eventi e si sono spinte molto avanti nella ricerca della verità interessando i media perchè dessero loro voce e dimostrando che il governo ha mentito molte volte e che poteva fare molto di più per prevenire l'accaduto e per indagare successivamente. La storia di questa tragedia, presto o tardi, sarà riscritta.